Le nuove linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ci dicono che per crescere sani, i bambini hanno bisogno di sedersi di meno e giocare di più. Come seguire l’attività fisica e i comportamenti dei bambini sotto i 5 anni di età è l’argomento del Comunicato Stampa del 24 aprile 2019, che trovate tradotto qui di seguito.

Le nuove linee guida dell’OMS per la migliore crescita dei bambini

Secondo le nuove linee guida emanate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), i bambini sotto i cinque anni, per crescere in maniera sana, devono passare meno tempo seduti davanti ad uno schermo, trattenuti in passeggini e sedili, avere più tempo per il gioco attivo e migliorare la propria qualità del sonno.

“Raggiungere il benessere per tutti significa fare ciò che è meglio per il diritto alla salute sin dall’inizio della vita delle persone; La prima infanzia è un periodo di rapido sviluppo e un tempo in cui i modelli di stile di vita della famiglia possono essere adattati per guadagnare in salute.

Dott. Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’OMS

Essi hanno valutato gli effetti sui bambini di sonno inadeguato, e il tempo trascorso seduti davanti schermi o in sedie e passeggini; Si sono soffermati inoltre sui benefici di un’adeguata attività, sviluppando così delle nuove linee guida per i bambini sotto ai 5 anni di età

Bambini che giocano in un fiume, Indonesia.
Photo by Sasin Tipchai

L’OMS a sostegno del gioco  contro errati stili di vita

“Migliorare l’attività fisica, riducendo il tempo sedentario e garantendo una migliore qualità del sonno nei bambini piccoli porterà con il tempo a benefici alla struttura fisica, alla salute mentale e il benessere generale, aiutando a prevenire l’obesità infantile e le malattie associate nell’età adulta”.

Fiona Bull, direttore del programma per la sorveglianza e la prevenzione delle malattie croniche presso l’OMS.

Il mancato rispetto delle attuali raccomandazioni di attività fisica è responsabile di più di 5 milioni di morti ogni anno nel mondo in tutti i gruppi di età. Attualmente, oltre il 23% degli adulti e l’ 80% degli adolescenti non sono sufficientemente attivi fisicamente. I comportamenti dei bambini nei loro primi anni di vita incidono molto sulle abitudini di vita da adulti.

“Ciò che abbiamo veramente bisogno di fare è riportare a giocare i bambini, modificando il tempo passato in maniera sedentaria ad un tempo di ricreazione, proteggendo le ore di sonno”.


Dott. Juana Willumsen, collaboratore OMS per l’obesità infantile e l’attività fisica.
Dai dati OMS l’importanza della qualità del sonno è spesso sottovalutata.
Photo By Indra Irawan

La chiave per una crescita sana e attiva

Questa è la chiave di tutto: la sostituzione di attività particolarmente sedentarie e prolungate davanti ad uno schermo, con del gioco più attivo, assicurandosi sempre che i bambini abbiano un riposo di buona qualità. Molto utile per lo sviluppo del bambino risultano anche le cosiddette attività sedentarie di qualità, ovvero attività interattive non basate su schermo magari con la compagnia di un adulto, come la lettura, la narrazione, il canto, indovinelli ed enigmi.

Le importanti interazioni tra attività fisica, comportamento sedentario e tempo di sonno adeguato, e il loro impatto sulla salute fisica e mentale, sono stati riconosciuti dalla Commissione per porre fine l’obesità infantile come motore per lo sviluppo cognitivo e salutare dei bambini nella crescita fino all’età adulta.

Le raccomandazioni dell’OMS

Per i  neonati (meno di 1 anno di età):

Essere più volte fisicamente attivi nel corso di una giornata in particolare attraverso la libertà di movimento sul pavimento di casa; per i bambini ancora troppo piccoli per dell’attività si consigliano almeno 30 minuti in posizione prona (a pancia in giù) in tutto il giorno durante la veglia. 

• Non essere “trattenuti” per più di 1 ora alla volta (per esempio in carrozzine/passeggini, seggioloni, o nei marsupi per neonati). Non è raccomandato passare del tempo davanti ad uno schermo. In caso di attività sedentaria si consiglia di impegnarsi nella lettura di storie o fiabe da parte di chi li accudisce.

Dormire, inclusi i sonnellini, per 14-17h (0-3 mesi di età) o 12-16h (4-11 mesi di età).

Per i bambini di 1-2 anni di età:

Trascorrere almeno 180 minuti di attività fisica di qualsiasi tipo ed intensità, in tutta la giornata.

• Non essere “trattenuto” per più di 1 ora alla volta (per esempio, carrozzine / passeggini, seggioloni) o sedersi per lunghi periodi di tempo.

Per i bambini di 1 anno non è raccomandato guardare la TV, giocare con cellulari, tablet o computer.

Per quelli di 2 anni, il tempo passato davanti ad uno schermo dovrebbe essere non più di 1 ora al giorno. In caso di attività sedentaria si consiglia di impegnarsi nella lettura di storie o fiabe da parte di chi li accudisce.

• Dormire, inclusi i sonnellini per 11-14 h al giorno

Per i bambini di 3-4 anni di età:

• Trascorrere almeno 180 minuti di attività fisica , di cui almeno 60 minuti con grande intensità;
Non preoccuparsi se il bambino non sta mai fermo, più si muove durante il corso della giornata, meglio è.

• Non essere “trattenuto” per più di 1 ora alla volta (per esempio, carrozzine / passeggini) o sedersi per lunghi periodi di tempo.
Il tempo passato davanti ad uno schermo dovrebbe essere non più di 1 ora al giorno.
In caso di attività sedentaria si consiglia la lettura, il disegno e tutto ciò che favorisce creatività ed immaginazione.

• Dormire durante la giornata per 10-13 h, compresi i sonnellini.


Articolo di riferimento:

https://www.who.int/news-room/detail/24-04-2019-to-grow-up-healthy-children-need-to-sit-less-and-play-more

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *